Arte contro il dolore




28 Feb 2017

La sensibilizzazione alla lotta del dolore, non è efficace se non viene preceduta da un’assidua e qualificata attività di formazione verso i medici. Per garantire l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore risulta fondamentale sensibilizzare la classe medica affinché  il dolore inutile, seppure inevitabile nel ciclo naturale della malattia, non diventi esperienza mortificante per la vita umana.

Onda e Mundipharma hanno coinvolto 90 medici in un’esperienza formativa culturale attraverso tre visite guidate all’interno dello spazio Hangar Bicocca a Milano, che si sono concluse con una performance teatrale sul tema del dolore.

I medici coinvolti, accompagnati da un mediatore culturale, hanno svolto un percorso guidato all’interno dello spazio espositivo.

Hanno avuto la possibilità di visitare:

A conclusione della visita i medici hanno assistito ad una lettura teatrale sul tema del dolore nello “Spazio lettura” presente all’interno dell’Hangar.

L’attore Sasha Oliviero ha recitato un brano tratto dall’opera “A cuore aperto”  di Elie Wiesel (nobel per la pace, scrittore, sopravvissuto ai campi di concentramento nazisti), che ha affrontato il tema del dolore in senso ampio:

-fisico: con il resoconto di dolori pre e  post operatori;

-esistenziale, legato alla paura di morire e di non vedere più i propri cari nel caso in cui non avesse dovuto superare l’operazione, e per paura di non aver svolto il proprio ruolo nella vita fino in fondo;

– con paralleli con altri tipi di dolore.

materiale download

Progetti correlati: