Vaccinazioni

Aspetti generali



I vaccini rappresentano uno dei più potenti strumenti di prevenzione: sono in grado di conferire, in modo sicuro ed efficace, l’immunità contro agenti infettivi senza esporre ai gravi rischi per la salute che derivano dalle infezioni contratte naturalmente. Hanno  l’obiettivo di proteggere il singolo individuo (effetto diretto) e, nel caso di infezioni che si trasmettono da un individuo all’altro, di promuovere – se la percentuale di individui vaccinati è sufficientemente elevata – la cosiddetta immunità di gregge (effetto indiretto) con conseguente protezione anche di soggetti non vaccinati.

Purtroppo la disinformazione su questo tema, fomentata dalla potenza e dalla capillarità del web, è ancora molto elevata e lo stesso successo dei vaccini, che ha portato alla scomparsa di alcune malattie drammatiche, un tempo molto diffuse, ha contribuito a far calare la percezione della pericolosità di queste infezioni. Prevalgono argomentazioni infondate contro le vaccinazioni che, nonostante si scontrino con evidenze scientifiche consolidate, trovano purtroppo larga diffusione e consensi. Talvolta l’ingiustificato scetticismo da parte degli stessi medici verso le vaccinazioni contribuisce a confondere ulteriormente l’opinione pubblica.

Stiamo parlando di patologie che possono essere responsabili di gravi, gravissime conseguenze fino al decesso e che sono prevenibili. E allora perché rinunciare a uno strumento efficace e sicuro quale la vaccinazione? Le evidenze scientifiche sono tutte a favore dei vaccini e gli stessi dati epidemiologici ne comprovano l’efficacia e il reale impatto sulla salute pubblica.

Un’informazione chiara, corretta e basata su solide evidenze scientifiche, consente di scegliere consapevolmente e responsabilmente per la salute propria e dei propri figli.  Un diritto e un dovere irrinunciabile per compiere un atto di responsabilità non soltanto individuale ma anche sociale.

Progetti correlati: