Noci e arachidi allungano la vita. Mortalità ridotta fino al 21%



  • Malattie cardiovascolari e cerebrovascolari:

4 Mar 2015

Consumare regolarmente questa frutta secca sembra essere in relazione con un calo della mortalità totale tra il 17 e il 21%. E in particolare per infarto e ictus. Raccomandate 4 piccole porzioni di noci (non condite) a settimana, attenzione a non eccedere per chi è a dieta e ad eventuali allergie. La ricerca su JAMA Internal Medicine*.

L’articolo completo su Quotidiano Sanità.

*Hung N. Luu et al. Prospective Evaluation of the Association of Nut/Peanut Consumption With Total and Cause-Specific Mortality. JAMA Internal Medicine, 2015 DOI: 10.1001/jamainternmed.2014.8347

Progetti correlati: