Carcinoma ovarico. Conoscere per prevenire e curare al meglio




Tag progetto: Carcinoma ovarico

Il carcinoma ovarico colpisce principalmente le donne in menopausa e raggiunge il picco massimo di incidenza nelle donne con età di 50-60 anni. È un tumore difficile da diagnosticare precocemente perché nelle fasi iniziali è asintomatico o presenta manifestazioni spesso sfumate e aspecifiche. Inoltre non esistono programmi di screening codificati e scientificamente affidabili per la prevenzione di questo tipo di tumore. Alcuni studi hanno dimostrato che una visita annuale dal ginecologo che esegue la palpazione bimanuale dell’ovaio e l’ecografia transvaginale può facilitare una diagnosi precoce. Un ulteriore indicatore è il marker CA 125, che tuttavia non risulta affidabile al 100%.

Onda non poteva restare indifferente a questa tematica, perché “conoscere” aiuta a migliorare la prevenzione e la prognosi, a fugare dubbi, paure e false certezze. L’Osservatorio ha quindi avviato un Progetto, articolato nelle seguenti attività:

  • Indagine conoscitiva volta a comprendere il grado di informazione e consapevolezza delle donne;
  • Conferenza stampa per la presentazione dei risultati della ricerca;
  • Tavolo tecnico per un confronto e un dibattito su quanto emerso dall’indagine tra tutti gli interlocutori sanitari e istituzionali coinvolti;
  • Mozione per dare rilievo alla patologia nell’ambito della giornata italiana a essa dedicata e promuovere un’azione di sostegno, sensibilizzazione e conoscenza della stessa;
  • Borsa di studio al fine di promuovere la migliore proposta di ricerca in grado di identificare una strategia di comunicazione innovativa per sensibilizzare la popolazione femminile sull’importanza della diagnosi precoce del tumore ovarico.