Report attività Onda 2015



REPORT ATTIVITÀ 2015

 

EXPO 2015
Onda è stata Civil Society Participant di EXPO Milano 2015 e per l’intera durata dell’evento ha organizzato varie attività legate all’esposizione universale, ottenendo anche numerosi riconoscimenti.

Bollini Rosa: è risultato tra i vincitori del concorso “Progetti per le Donne” ed è stato scelto da Regione Lombardia come modello di eccellenza dedicato alla salute e all’alimentazione sul territorio lombardo. Ha avuto ampia visibilità all’interno dello spazio Me & We di Padiglione Italia: per una settimana (dal 26 settembre al 1 ottobre) la parete dello spazio espositivo è stata dedicata al racconto del programma attraverso schermi e pannelli visivi. Nello spazio è stata presente una postazione permanente dedicata ai Bollini Rosa.

Concorso “Alimentazione nei cicli vitali della donna”: ha coinvolto gli ospedali che hanno sviluppato iniziative e servizi di informazione e assistenza dedicati alla nutrizione nei cicli vitali femminili. Il 28 settembre sono stati premiati i 4 ospedali vincitori, durante un workshop che ha consentito momenti di scambio e networking fra gli ospedali.

Stand Onda: dopo aver vinto la prima call della Fondazione Triulza, Onda è stata presente con uno stand in Cascina Triulza, spazio dedicato alla Società Civile, dove ha distribuito materiale per promuovere la prevenzione e la cura delle principali patologie femminili. In occasione della Giornata mondiale della salute mentale (10 ottobre), è stato offerto un servizio gratuito di consulenza psichiatrica con colloqui individuali su ansia, depressione e sonno.

Convegno “L’eccellenza nella ricerca sulla salute della donna”: durante il convegno, tenutosi il 30 ottobre, alcune delle migliori ricercatrici italiane con elevato impact factor in termini di attività di ricerca e produzione scientifica hanno affrontato le seguenti tematiche: oncologia, cardiologia, nutrizione, microbiologia, immunoterapia e altre. Gli atti del convegno sono stati raccolti in un piccolo volume e sono consultabili sul sito di Onda.

Salute riproduttiva: Onda, in collaborazione con l’OMS, ha promosso il 5° incontro istituzionale sulla salute riproduttiva, dal titolo “Alimentazione e riflessi sulla salute della mamma e del bambino”, che si è tenuto ad EXPO il 22 giugno, con l’obiettivo di individuare le migliori strategie, a livello sanitario e locale, di promozione e sostegno di un’alimentazione ottimale. All’incontro hanno preso parte anche numerose Parlamentari della Commissione Igiene e Sanità del Senato.

Pubblicazioni e newsletter: Sono state realizzate e diffuse tre pubblicazioni divulgative sul tema dell’alimentazione, dedicate alle diverse stagioni della vita femminile (“L’ABC della sana alimentazione: La miniguida di Onda per i giovani”, “Alimentazione in gravidanza e durante l’allattamento: La miniguida di Onda per gestanti e nutrici”, “Alimentazione in climaterio e menopausa: La miniguida di Onda per le donne in età matura”). Con cadenza mensile, sono state predisposte e inviate alla mailing list di Onda delle newsletter sull’alimentazione con consigli pratici per una corretta salute alimentare nei diversi cicli vitali della donna.

Partnership con il Ministero della Salute: per l’intera durata dell’Esposizione, vi è stata una promozione reciproca degli eventi in EXPO e segnalazione dei relatori.

 

QUALITÀ E ACCESSO AI SERVIZI SANITARI

Bollini Rosa: il programma Bollini Rosa (volto a individuare e premiare gli ospedali italiani più attenti alla salute femminile e alle esigenze delle utenti attraverso l’attribuzione di specifici riconoscimenti www.bollinirosa.it) nel 2015 ha visto lo svolgimento di nuove attività e la creazione del nuovo network 2016-2017. Gli ospedali vincitori del Bando per il biennio 2016-2017 sono 249 e sono stati individuati mediante l’elaborazione dei punteggi conseguiti nel questionario di candidatura e la successiva convalida dell’Advisory Board. La Cerimonia di premiazione si è tenuta il 16 dicembre a Roma presso Palazzo Chigi. Le schede con i servizi valutati e premiati sono consultabili sul sito dei Bollini Rosa.

Il 31 maggio, 122 ospedali hanno partecipato alla II° edizione dell’ ‘H-Open Day Dolore’ con il patrocinio di AISD, Federdolore, Fondazione Procacci, SIAARTI, SICP e Vivere onlus, durante la quale gli ospedali con i Bollini Rosa e quelli aderenti al network Cardiopain, hanno offerto gratuitamente visite, consulenze ed altre attività con l’obiettivo di supportare le pazienti e i loro caregiver nella gestione del dolore cronico.

Nel mese di ottobre 2015 è stato realizzato un Open Month a cui hanno aderito 117 ospedali con i Bollini Rosa, che hanno offerto oltre 300 servizi gratuiti, clinici, diagnostici e informativi (esami strumentali, visite specialistiche, convegni, info-point). Le specialità coinvolte sono state: Diabetologia, Dietologia e Nutrizione clinica, Endocrinologia, Ginecologia e Ostetricia, Neurologia,            Oncologia, Reumatologia e Psichiatria.

Nell’ambito delle attività di formazione offerte da Onda, il 27 novembre si è tenuto l’evento live di aggiornamento su tematiche legate all’invecchiamento, riservato al nuovo network Bollini Rosa 2016-17. Il relatore è stato il Professor Carlo Vergani, geriatra in Milano.

Bollini RosaArgento: partendo dall’esperienza dei Bollini Rosa e alla luce dell’invecchiamento progressivo della popolazione anziana, Onda ha fatto una fotografia nazionale delle RSA (Residenze Sanitarie Assistenziali) e dei servizi erogati alla popolazione anziana ricoverata, con particolare focus sulla donna, mettendo le basi di un progetto che si concretizzerà nel 2016 con l’obiettivo di identificare e assegnare riconoscimenti con validità biennale (I° edizione del Bando 2017-2018), attraverso un processo di auto-certificazione, alle strutture che posseggono caratteristiche irrinunciabili per una gestione personalizzata, efficace, umana e sicura delle donne anziane ricoverate.

Network Cardiopain: in Italia la “cultura” del dolore non è ancora adeguatamente diffusa, tanto che prevale l’opinione che il dolore sia in qualche modo un compagno inevitabile della malattia. È considerato una fatalità, un evento scomodo, ma “normale”. Onda ha coinvolto su questa tematica gli ospedali afferenti al Network Bollini Rosa, gli Assessori alla Salute regionali e il gruppo di Parlamentari. Il progetto ha previsto l’inserimento nella lettera di dimissione ospedaliera di un esplicito ammonimento in merito all’uso di farmaci antinfiammatori non steroidei e di inibitori selettivi della COX-2 in pazienti cardiopatici e ha coinvolto ad oggi 72 ospedali. Nel 2015, gli ospedali del network hanno preso parte all’ H-Open Day Dolore, in cui sono state offerte gratuitamente visite, consulenze ed altre attività. Sono state altresì svolte delle site visit territoriali per verificare la reale messa in atto della nota 66 dell’AIFA.

 

ATTIVITÁ EDITORIALE E DI RICERCA

I° Libro Bianco sulla Depressione: il volume illustra, attraverso le voci di autorevoli esperti per ciascun ambito, gli aspetti clinici, epidemiologici, sociali ed economici della depressione nell’ottica di fornirne un quadro completo e aggiornato. Con questo libro si vogliono sensibilizzare le Istituzioni e tutti gli interlocutori coinvolti, nonché dare un contributo alla lotta allo stigma che avvolge ancora questa problematica, con l’obiettivo di giungere alla definizione di un piano nazionale che garantisca a tutti i pazienti l’accesso a una diagnosi precoce, ad appropriati percorsi terapeutico-assistenziali e ad un’efficace rete di servizi territoriali.

Indagini

Le indagini svolte da Onda nel 2015 hanno riguardato le seguenti tematiche:

  • Donne e farmaci generici equivalenti: la ricerca ha coinvolto 445 donne, tra i 40 e i 91 anni, in terapia con farmaci equivalenti per la cura di patologie cardio-metaboliche e psichiche con l’obiettivo di esplorare l’effetto di un eventuale switch da un farmaco ad un altro sulla prosecuzione ed efficacia della terapia stessa.
  • Donna e alimentazione: due indagini conoscitive, su donne italiane e immigrate, che hanno coinvolto oltre 600 donne tra i 35 e i 65 anni indagando le loro abitudini alimentari e il loro rapporto cibo-salute.

I dati sono stati presentati durante due conferenze stampa organizzate rispettivamente a febbraio e a giugno.

 

ATTIVITA’ DI SENSIBILIZZAZIONE

Manifesto sulla salute della Donna: Onda ha predisposto e pubblicato il primo Manifesto sulla salute della Donna, un impegno concreto per il triennio 2016-2018, articolato in 12 punti, finalizzato alla tutela della salute femminile nelle varie fasce d’età. Il Manifesto è stato presentato durante il Civil Society Day Onda in Expo (24 ottobre 2015).

Progetto Io Non Sclero: nell’ambito del progetto, avviato nel 2014 con il patrocinio della Società Italiana di Neurologia, sono state realizzate le seguenti attività:

  • 7 nuovi episodi della Web serie con storie di pazienti;
  • Premiazione dei vincitori del concorso online che ha chiamato a raccolta i pazienti e le loro famiglie per portare alla luce i tanti progetti e i sogni che non si fermano con la sclerosi multipla;
  • Creazione del libro di Io Non Sclero, che raccoglie una selezione dei tanti messaggi che la pagina Facebook ha raccolto in questi mesi. L’e-book è scaricabile gratuitamente dal sito del progetto.

Nel 2015 il progetto ha vinto i seguenti premi:

  • Rome Web Awards (Best Drama, Best Drama Screenplay (Margherita Restelli), Best Romantic scene (Ep. 5 – 05:00), Best Episode (Ep. 05));
  • Premio Assorel come “menzione speciale comunicazione socio-sostenibile 2014-2015”.

Progetto “Il mio piccolo Segreto”: il progetto di durata biennale ha l’obiettivo di aumentare la consapevolezza sul tema dell’atrofia vaginale in menopausa. Onda ha dato il suo endorsement al sito ilmiopiccolosegreto.it ed ha ampliato la sezione menopausa del proprio sito con materiale informativo, articoli dedicati e interviste agli esperti. Inoltre, Onda ha preso parte alla conferenza stampa di lancio dell’iniziativa, tenutasi il 30 novembre.

Progetto violenza “Where Are U”: molto spesso le donne vittime di abusi si trovano in particolari situazioni di emergenza in cui, per varie ragioni, non sono in grado di parlare. Nel 2014, nella sola Milano, sono stati registrati circa 1.500 casi di maltrattamento femminile. Per fornire loro un aiuto tempestivo, in collaborazione con AREU (Agenzia Regionale Emergenza Urgenza) e Regione Lombardia è stata creata un’app di telesoccorso gratuita, che permette di effettuare chiamate di emergenza silenziose alla centrale del 112, selezionando il tipo di emergenza. L’app è stata presentata durante una conferenza stampa il 30 giugno presso la Prefettura di Milano.

Progetto Fiore Rosa: al fine di andare incontro anche alle esigenze delle donne sovraccariche di impegni lavorativi e familiari, che spesso trascurano l’importanza della prevenzione, Onda ha dato il proprio patrocinio al progetto creato dalla rete di centri diagnostici Alliance Medical. Nel weekend dell’8 marzo, i centri hanno offerto esami gratuiti di prevenzione senologica e dell’osteoporosi, per donne in diverse fasce d’età. In preparazione di tali giornate, il personale dei centri Alliance Medical, ha avuto modo di approfondire i principali temi della salute in rosa grazie a una conferenza web con gli esperti dell’Osservatorio (su salute di genere, depressione, tumori femminili).

Progetto MST: è volto a sensibilizzare gli adolescenti sulle malattie a trasmissione sessuale e sull’importanza di tutelare al meglio la salute propria e dei propri cari attraverso l’adozione delle opportune misure di prevenzione. Il progetto ha previsto la distribuzione nei principali istituti superiori milanesi di un opuscolo divulgativo sulle malattie sessualmente trasmissibili (MST) dal titolo “Sai riconoscere le tue nemiche?”, supervisionato dalla Prof. Vincenzina Bruni, ordinario di ginecologia e ostetricia presso l’Università di Firenze e dalla Prof.ssa Annalisa Pieralli, dirigente medico deII’A.O.U. Careggi.

Progetto Contraccezione d’Emergenza: con il patrocinio della Società Italiana della Contraccezione (SIC), della Società Medica Italiana per la Contraccezione (SMIC) e di Federfarma, Onda ha realizzato una mini‐guida informativa dedicata ai vari tipi di contraccezione. L’opuscolo è stato distribuito nel mese di settembre all’interno degli ospedali con i Bollini Rosa e attraverso il network delle farmacie aderenti a Federfarma.

Progetto Schizofrenia: la patologia mentale vede fortemente coinvolta la donna, anzitutto come paziente (data l’incidenza maggiore di alcune malattie fra la popolazione femminile) ma anche come caregiver, in virtù del suo ruolo svolto all’interno della società e della famiglia. Al fine di sensibilizzare le Istituzioni, i Medici, le Società Scientifiche e la popolazione, il progetto Schizofrenia ha visto la realizzazione di una video testimonianza di una caregiver e la realizzazione e distribuzione di una pubblicazione divulgativa.

Progetto “Depressione in gravidanza e post-partum: modello organizzativo in ambito clinico, assistenziale e riabilitativo”: si è concluso il progetto di durata biennale promosso da Regione Lombardia. Nel 2015 sono state portate avanti le seguenti attività:

  • Gruppi di sostegno per i papà: allo scopo di offrire a questa figura uno spazio di ascolto e scambio emotivo-esperienziale in riferimento al nuovo ruolo genitoriale, sono stati organizzati degli incontri, moderati da una psichiatra e da una psicologa, presso il Presidio Ospedaliero Macedonio Melloni.
  • Servizio di visite domiciliari alle neo mamme in difficoltà: l’équipe multidisciplinare, in collaborazione con l’A.O. Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano, ha valutato non solo lo stato fisico e emotivo delle neo mamme, ma anche il primo sviluppo del bambino segnalando i casi critici.

Facendo seguito al progetto, la Regione Lombardia ha costituito un Gruppo di approfondimento tecnico, di cui Onda fa parte, per la realizzazione di linee guida su prevenzione, diagnosi e cura della depressione perinatale da presentare nel 2016 all’Istituto Superiore di Sanità affinché vengano adottate in tutti i centri che si occupano di questa patologia.

Rubrica mensile Essere Donna: al fine di raggiungere un pubblico sempre più ampio, Onda ha curato una rubrica mensile sul sito esseredonnaonline.it che ha affrontato i principali temi riguardanti la salute femminile (alimentazione, MST, depressione perinatale, HPV, sclerosi multipla, dolore, nascita prematura e altri).

Pubblicazioni: oltre ai volumi editoriali inseriti in progetti specifici, sono stati realizzati i seguenti quaderni: “Osteoporosi e Vitamina D”, “Donne e Celiachia”, “Farmaci generici e aderenza terapeutica: cosa c’è da sapere”, “La terapia ormonale nelle donne giovani con tumore mammario”.

Tutti gli opuscoli sono scaricabili dal sito www.ondaosservatorio.it.

Presenza online: in un’ottica di maggiore incremento delle attività di sensibilizzazione, nel 2015 vi è stato un rinnovamento radicale del logo e del sito di Onda (www.ondaosservatorio.it, che ha raggiunto le 260.000 sessioni annuali). Onda è anche presente sui principali social network: Facebook, Twitter e Linkedin.

La rassegna stampa è disponibile su richiesta.

 

ALTRE ATTIVITÀ

Attività di lobbying: proseguita nel corso dell’anno con invio alle Parlamentari Onda di documentazione aggiornata comprensiva di dati epidemiologici sulle principali tematiche trattate nel corso dell’anno (contraccezione, depressione, farmaci generici).

Tutte le attività, deliberate dal Consiglio Direttivo di Onda, sono state vagliate dal Comitato Tecnico Scientifico guidato da Adriana Albini.

Quest’anno tutti i Comitati di Onda sono stati rinnovati.

Lo staff di Onda si è avvalso della collaborazione di: Fabio Antoniani; Alessandra Arlati; Carla Congiu; Giulia Di Donato; Loredana Errico; Nicoletta Orthmann; Ilaria Piana; Elisabetta Vercesi.

L’ufficio stampa è curato da Value Relations.

 

Tutte le attività sono state realizzate grazie al supporto di alcune Aziende e Fondazioni, al sostegno del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e della Regione Lombardia cui va il ringraziamento dell’Osservatorio.

materiale download

Progetti correlati: