LA PAURA DEL VIRUS, LE PAURE NELLA MENTE




30 Mar 2020

“Si è spesso sostenuto che sociologia e psichiatria sono scienze della relazione. L’accento sulla relazione pone però l’attenzione sul carattere unico del legame tra psichiatra e paziente: il terapeuta ha la possibilità di addentrarsi nelle storie dei pazienti raccogliendone ciò che le accomuna a quelle degli altri ma soprattutto ciò che le differenzia. È uno sguardo che si allarga, «a piramide rovesciata», alle relazioni familiari, a quelle lavorative, fino al rapporto con la società.

Tra i fenomeni psichici individuali un ruolo preponderante è dato dall’emersione delle emozioni, fenomeni fisiologici che rendono più efficace la nostra reazione agli stimoli. La paura ci aiuta a riconoscere ed evitare il pericolo. La situazione attuale, caratterizzata dalla presenza di un virus sconosciuto, rappresenta una minaccia nuova alle basi su cui ognuno ha costruito la propria individualità. Intacca bisogni primari legati alla sicurezza e bisogni fisiologici quali il nutrimento, ovvero l’idea della sopravvivenza.”

Leggi l’articolo completo su La lettura 

materiale download

informazione
Articolo La Lettura
Progetti correlati: