LA PSICONCOLOGIA INNOVATIVA A SUPPORTO DELLE GIOVANI DONNE CON CANCRO AL SENO




6 Giu 2019

Recentemente i trattamenti clinici innovativi e lo screening precoce hanno aumentato le possibilità di una più lunga e migliore vita delle donne giovani con cancro al seno; questo processo ha messo in luce nuove caratteristiche emotive e mutati bisogni psicologici identificando un nuovo target di pazienti.

La ricerca scientifica e la pratica clinica hanno modulato i loro interventi proponendo soluzioni di cura innovative che investono la paziente sia sotto l’aspetto prettamente medico ma anche psiconcologico. Queste tematiche sono messe in luce nel testo ‘La Psiconcologia Innovativa nelle giovani con cancro al seno’ di recente pubblicato dalla casa editrice Franco Angeli. Obiettivo è di descrivere gli aspetti della psiconcologia innovativa nell’oncologia senologica orientata a supportare le donne in un percorso fatto di vittorie e di sconfitte, di controlli continui, costanti e prolungati, terapie intense e trattamenti che condizionano la quotidianità.

Il volume è rivolto a coloro che vogliono approfondire le proprie conoscenze relative ai percorsi clinici integrati di psicologia a supporto delle giovani donne con cancro al seno: la prospettiva che viene descritta è quella dell’intreccio tra un sistema di cura innovativo e la qualità della vita della donna coinvolta.

Gli Autori sono psicologi che operano nei settori sanitari ed accademici nazionali, e sono impegnati in protocolli di ricerca scientifica e clinica nell’ambito della psiconcologia applicata alla senologia oncologica. La curatrice del testo è la Dr.ssa Dina Di Giacomo dell’Università dell’Aquila che insieme alla Dr.ssa Jessica Ranieri sono autrici di alcuni capitoli sull’aderenza ai piani di trattamenti delle giovani pazienti come anche dell’impatto emotivo dei trattamenti oncologici sulla qualità della vita delle pazienti. La prof.ssa Maria C. Quattropani ed il Dr Vittorio Lenzo rispettivamente dell’Università di Messina e dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale hanno descritto gli aspetti sensoriali ed il distress psicologico durante il trattamento chemioterapico. La Dr.ssa Valentina Di Mattei dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, insieme alle sue collaboratrici Dr.ssa Letizia Carnelli e Dr.ssa Paola Taranto del Servizio di Psicologia Clinica e della Salute dell’Ospedale San Raffaele di Milano hanno messo in luce le caratteristiche emotive e la cura di donne che hanno avuto un intervento chirurgico al seno dopo diagnosi oncologica e come si modificano gli aspetti della propria affettività sessuale. Infine la Prof.ssa Michela Rimondini dell’Università di Verona, insieme alla Dr.ssa Veronica Marinelli e Dr.ssa Valeria Dionisi dell’Istituto del Pancreas-Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona hanno delineato l’impatto emotivo della diagnosi ed il trattamento di cancro al seno in una giovane donna come anche le dinamiche relazioni che si sviluppano all’interno di una famiglia giovane. Particolare risalto viene dato a come le giovani madri affrontano i trattamenti clinici primari (trattamento chirurgico e/o chemioterapico) come sfide emotive da gestire insieme alle paure dei loro piccoli.

Particolarmente interessante è la breve ma intensa prefazione scritta da Dany, una paziente che a breve compirà 40 anni e che ha affrontato e superato il percorso clinico attraverso il supporto psiconcologico.

Per approfondire: Psiconcologia innovativa per giovani donne con cancro al seno, a cura di Giacomo D., FrancoAngeli, 2019

Progetti correlati: