Meningococco. In Lombardia vaccini per tutti a prezzi ridotti




21 Dic 2016

L’assessore a Welfare, Giulio Gallera, ha annunciato a partire dal 2017 ogni cittadino che vorrà vaccinasi contro i ceppi di meningococco(A/B/C/W/Y) potrà farlo pagando il prezzo pari a quanto acquistato da Regione Lombardia, “con un risparmio di almeno il 30%”, sommato al costo della somministrazione.

“A partire dal 2017 daremo, a chiunque ne faccia richiesta, la possibilità di accedere, in copagamento, all’offerta vaccinale per la protezione individuale nei confronti dei ceppi di meningococco(A/B/C/W/Y). Il cittadino pagherà il prezzo pari a quanto acquistato da Regione Lombardia (con un risparmio di almeno il 30%) sommato al costo della somministrazione”. Lo ha annunciato l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, questa mattina, a Palazzo Lombardia, nel corso della conferenza stampa di presentazione della nuova campagna di informazione sulla vaccinazione, realizzata dall’Assessorato.

“Il vaccino – ha spiegato l’assessore – verrà somministrato presso il centro vaccinale ASST su appuntamento, in ambulatori dedicati”.

“Ricordo inoltre – ha concluso Gallera – che sempre dal 2017, in attesa del finanziamento LEA, Regione Lombardia ha anticipato 27 milioni di euro per l’avvio delle nuove offerte del nuovo Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale: Meningococco B ai nati 2017, Meningococco ACWY richiamo adolescenti 12-14 anni, e Varicella unitamente a MPR a partire dai nati 2016”.

Da QS

Progetti correlati: