Uscire dall’ombra della depressione




Tag progetto: Uscire dall'ombra della depressione

Anno del progetto: 2019

La depressione è riconosciuta dall’O.M.S. come la prima causa di disabilità a livello globale, complici anche l’invecchiamento della popolazione e uno stile di vita che necessita di frequenti e rapidi adattamenti a discapito del mantenimento dei ritmi fisiologici.

Le donne sono particolarmente esposte, direttamente e come caregiver. La depressione maggiore, nella maggior parte dei casi si manifesta tra la seconda e la terza decade di vita con un picco nella decade successiva, dunque nel periodo più florido e produttivo della vita con gravi ripercussioni sul piano affettivo-familiare, socio-relazionale e professionale.

Risulta quindi importante fare rete e impegnarsi anche con le Istituzioni per ridurre gli stereotipi stigmatizzanti verso questa malattia che impatta pesantemente sulla qualità e sulla quantità di vita di chi ne soffre e che comporta un enorme drenaggio di risorse socio-economiche.

Onda il 10 aprile 2019 ha presentato a Roma, presso la Camera dei Deputati un manifesto e un documento istituzionale con l’obiettivo di sensibilizzare le Istituzioni rispetto alla necessità di un impegno concreto per supportare i pazienti ad uscire dall’ombra della depressione.

In una seconda fase del percorso, coinvolgendo un gruppo di clinici, i massimi esperti di patologie psichiche, è stato pubblicato un Libro Bianco sulla salute mentale in Italia, presentato nel mese di ottobre. Un volume che vuole fare il punto sulle principali patologie che riguardano l’area psichiatrica, con un focus specifico sulle strategie terapeutiche disponibili, farmacologiche e non, e sul ruolo del caregiver e delle associazioni di pazienti nella lotta allo stigma.

La buona riuscita di queste iniziative e l’interesse suscitato dalla discussione sul tema della depressione hanno portato ad impostare la prosecuzione delle attività di sensibilizzazione sulle Istituzioni a livello regionale, in modo da renderle ancora più capillari sul territorio.

Nel 2020 saranno realizzate 8 tavole rotonde regionali, dove a partire dal Manifesto, verrà fatto il punto sullo stato della depressione in Italia e verranno coinvolti gli attori istituzionali e sanitari locali per supportare l’adozione di opportune azioni per facilitare l’accesso alla diagnosi e alle cure più appropriate.

Le date e le sedi degli incontri:

24 gennaio, Campania
17 febbraio, Lazio
15 giugno, Lombardia 
26 giugno, Sicilia
10 luglio, Piemonte
17 luglio, Veneto

Si terranno in modalità virtuale:

14 settembre, Puglia
16 ottobre, Emilia Romagna
23 ottobre, Sardegna
6 novembre, Calabria
11 dicembre, Toscana

È possibile scaricare il comunicato stampa nazionale, il leaflet, il manifesto e il documento istituzionale.

 

Con il contributo incondizionato di: