Schizofrenia. Sintomi negativi e cognitivi migliorano diminuendo dosi antipsicotici




12 Apr 2018

Una ricerca cinese dimostra che ridurre, fino a dimezzarla, la dose dei farmaci può avere ricadute vantaggiose per i pazienti sui sintomi ‘negativi’ della malattia. Individuare la dose più bassa e al tempo stesso efficace di un antipsicotico non è tuttavia un percorso facile. Lo studio sul Journal of Psychopharmacology

Abbassare i dosaggi di antipsicotici potrebbe migliorare i sintomi della schizofrenici. Una recente ricerca cinese dimostra che la riduzione delle dosi di risperidone e olanzapina sembra migliorare la funzione cognitiva e i sintomi negativi nei pazienti con schizofrenia stabile.

Leggi l’articolo completo su Quotidiano Sanità

 

Progetti correlati: